Descrizione & motivazioni

Da Dicembre 2019 una nuova e grave forma virale respiratoria causata da Coronavirus (Covid-19) è emersa con elevata contagiosità e un tasso di mortalità variabile dall’1 al 10%. Il virus entra nella cellula ospite tramite una glicoproteina di superficie virale, Spike glycoprotein (S), e si localizza prevalentemente nelle vie respiratorie.

Danni a livello polmonare, indicano che la risposta infiammatoria e immunitaria associata all'infezione giocano un ruolo importante nella manifestazione della malattia. Inoltre, una ridotta risposta immunitaria potrebbe generare un’elevata replicazione virale con altrettanto danno tissutale.

I pazienti affetti da neoplasie ematologiche, e fra questi in particolare quelli con mieloma multiplo (MM) presentano, come è noto, una ridotta capacità di risposta e produzione anticorpale che ne aumentano il rischio infettivo e possono renderli più suscettibili alle infezioni virali e ai gravi danni conseguenti. Il progetto si propone di studiare l’infezione da Covid-19 e simulare l’ingresso del virus su cellule ottenute da campioni di sangue periferico e midollare di pazienti con MM e soggetti di controllo con gammapatia monoclonale di significato indeterminato (MGUS).

Questo permetterà di comprendere come le cellule del sistema immunitario reagiscono all'infezione. In particolar modo valuteremo lo stato di attivazione o di soppressione di differenti popolazioni cellulari e la produzione di fattori coinvolti nella risposta immunitaria anti-virale.

Questo modello permetterà di comprendere l’interazione del virus con il sistema immunitario sia in individui sani che in soggetti immuno-compromessi, come sono tipicamente i pazienti affetti da MM.

La realizzazione del progetto permetterà di identificare i pazienti con maggior rischio di sviluppare l’infezione con quadri clinici più gravi.


CONDIVIDI LA NOSTRA INIZIATIVA E SOSTIENI LA RICERCA CON UNA DONAZIONE.

AVREMO UN'ARMA IN PIÙ PER PROTEGGERE I NOSTRI PAZIENTI.

 

Video

Categoria

sezione-ail